Piano d’azione nazionale per prevenire e combattere la radicalizzazione e l’estremismo violento: programma d’incentivazione, valutazione e seguito dei lavori dopo la sua conclusione

Berna, 17.02.2022 - Nell’ambito dell’attuazione del Piano d’azione nazionale per prevenire e combattere la radicalizzazione e l’estremismo violento (PAN), la Confederazione sostiene progetti di Cantoni, Comuni, città, università e organizzazioni della società civile mediante un programma d’incentivazione nazionale con un importo di cinque milioni di franchi per un periodo di cinque anni. Quest’anno 14 progetti potranno beneficiare dei mezzi messi a disposizione nel quadro del programma d’incentivazione. Il termine per presentare le richieste di aiuto finanziario per i progetti da realizzare nel 2023 scade quest’anno. L’efficacia del PAN e delle sue 26 misure è stata valutata da una ditta esterna. Il bilancio della sua attuazione è positivo, anche se vi è margine di miglioramento in alcuni settori. Sulla base di questa valutazione, la Confederazione, i Cantoni e i Comuni hanno deciso all’unanimità di continuare il lavoro di prevenzione dopo la conclusione del PAN e di svilupparlo in una forma adeguata.

Per un periodo di cinque anni, la Confederazione può sostenere progetti e programmi avviati dal livello cantonale e comunale e dalla società civile per combattere la radicalizzazione e l’estremismo violento. Il 16 maggio 2018 il Consiglio federale ha approvato la pertinente ordinanza. I fondi disponibili nell’ambito del programma nazionale d’incentivazione sono stati utilizzati per sostenere 35 progetti tra il 2019 e il 2021, realizzati da autorità cantonali, città, università e organizzazioni della società civile.

Progetti finanziati nel 2022

Nel mese di giugno del 2021 le organizzazioni della società civile, le autorità cantonali e comunali e un’università hanno presentato diverse richieste di aiuto finanziario per l’anno 2022 presso il Segretariato della Rete integrata Svizzera per la sicurezza (RSS).

Sono stati scelti 14 progetti di cui sei presentati da Cantoni, cinque da organizzazioni della società civile, due da città e uno da un’università dopo una procedura di selezione basata sui criteri seguenti: durata del progetto limitata, sviluppo o evoluzione sostanziale dei progetti o dei programmi esistenti, attuazione concreta di una misura del PAN, effetto moltiplicatore o caratteristica di modello, obiettivo – ossia che il progetto non abbia soltanto lo scopo di prevenire la radicalizzazione religiosa – e infine rispetto del principio di sussidiarietà. Inoltre i progetti attuati dalle organizzazioni della società civile devono essere realizzati in stretta collaborazione con le autorità.

Ultima possibilità per presentare le richieste di aiuto finanziario

Il programma d’incentivazione nazionale è in vigore fino al 2023. Le richieste di aiuto finanziario per i progetti da realizzare nel 2023 potranno essere presentate presso il Segretariato della RSS dal 1° aprile al 30 giugno 2022. Le informazioni relative alla presentazione delle richieste di aiuto finanziario come pure i documenti richiesti si trovano sul sito web della RSS.

La presentazione di richieste di aiuto finanziario da parte delle scuole, delle scuole professionali e delle aziende di formazione per progetti o programmi che mirano alla prevenzione in ambito scolastico della radicalizzazione di bambini, adolescenti e giovani adulti è caldamente sostenuta.

Valutazione del piano d’azione nazionale

Il PAN prevede che la sua valutazione sia effettuata da un’azienda esterna prima della sua scadenza a fine 2022. Dopo aver indetto un bando di concorso, una ditta esterna si è aggiudicata il mandato per valutare l’efficacia del PAN e delle sue 26 misure fino ad oggi e per identificare eventuali potenziali di miglioramento. È inoltre stata valutata la necessità di un progetto successivo al PAN e sono state elaborate linee direttive potenziali.

Nel complesso si può tracciare un bilancio positivo del Piano d’azione nazionale. Il PAN ha permesso di inserire i temi della radicalizzazione e dell’estremismo violento nell’ordine del giorno in tutti i livelli statali e non solo presso le autorità responsabili della sicurezza. Oggi gli attori del settore sociale e della società civile sono maggiormente sensibilizzati nei confronti di queste tematiche e nel complesso sono più preparati a individuare le situazioni problematiche e informare le autorità competenti. 

Sono tuttavia stati individuati potenziali di miglioramento in differenti ambiti, ad esempio nell’ambito della messa in rete delle differenti autorità e della gestione delle informazioni. Inoltre l’analisi dell’attuazione mostra che il PAN si concentra spesso sull’estremismo islamista. In futuro le altre forme di estremismo violento dovrebbero essere prese meglio in considerazione. Infine sussistono differenze regionali considerevoli nell’attuazione del PAN. Siccome nuovi casi di radicalizzazione possono apparire ovunque e per ridurre il dispendio, le cooperazioni regionali dovrebbero essere rafforzate.

Continuazione del Piano d’azione nazionale dopo la sua conclusione

I risultati della valutazione mostrano che è opportuno e importante portare avanti il lavoro di prevenzione. Per una serie di attori coinvolti, la lotta contro la radicalizzazione e l’estremismo violento è un compito permanente poiché la radicalizzazione della società continua. Gli sforzi sinora profusi per lottare contro la radicalizzazione e l’estremismo violento devono proseguire in modo attivo per salvaguardare i progressi fatti e consolidarli. Al riguardo la Confederazione, i Cantoni e i Comuni hanno deciso all’unanimità che il lavoro di prevenzione dovrà continuare anche dopo la conclusione del PAN alla fine del 2022. Nel novembre 2021 il Segretariato della RSS è stata incaricata dalla piattaforma politica della RSS di elaborare un mandato per lo sviluppo del PAN in una forma adeguata.


Indirizzo cui rivolgere domande

André Duvillard
Delegato della Rete integrata Svizzera per la sicurezza
+41 58 464 21 13



Pubblicato da

Rete integrata Svizzera per la sicurezza
https://www.svs.admin.ch/it/home.html

Segreteria generale del DDPS
https://www.vbs.admin.ch/

Ufficio federale di polizia
http://www.fedpol.admin.ch/fedpol/it/home.html

Ultima modifica 17.12.2021

Inizio pagina

Abonnarsi ai comunicati

https://www.metas.ch/content/fedpol/it/home/aktuell/mm.msg-id-87236.html