Potenziale

I potenziali delle persone sono il capitale di una società. Scoprirli, riconoscerli, apprezzarli e incoraggiarli dev’essere l’obiettivo di ogni società. Doti e talenti personali mai individuati e quindi sopiti oppure negletti non sono soltanto pegno di delusione personale e abdicazione del singolo nei confronti della società, ma anche segno che la società rinuncia a far leva su elementi che potrebbero concorrere grandemente al suo sussistere. 

Dall’approvazione del nuovo articolo costituzionale 121°, si parla molto di potenziale. Il focus è posto sullo sfruttamento del «potenziale interno», che comprende sia autoctoni sia immigrati. La situazione politica odierna e il forte interesse (dei media) per la presenza dei migranti in Svizzera sollevano anche dei quesiti attorno al significato di «potenziale». Da un lato, soprattutto in ambito economico, si punta sul potenziale della manodopera straniera (altamente qualificata), dall’altro, i migranti che risiedono in Svizzera da parecchio tempo si sentono spesso considerati un «gruppo a problema» di cui sovente non si vede, riconosce e apprezza il potenziale.

La Commissione federale della migrazione CFM si propone di abbordare il dibattito sul potenziale da un punto di vista leggermente diverso, in contrappunto con la maniera usuale di considerare i migranti, ma anche la Svizzera in quanto società delle migrazioni. Nella sua posizione «La Svizzera, società delle migrazioni - 8 spunti di riflessione sul tema del potenziale», la CFM espone le proprie riflessioni sulla nozione di potenziale. A complemento, la CFM a realizzato dieci video ritratti di persone con potenziale.

Siamo la Svizzera

Siamo la Svizzera

In questi clip persone di origine diverse parlano delle loro storie di migrazione e percorsi professionali. Mostrano il potenziale della migrazione per la Svizzera.

Raccommandazioni

La Svizzera, società delle migrazioni – Otto spunti du riflessione sul tema del potenziale

8 spunti di reflessione

Nella sua presa di posizione la CFM  rilevando come non valga la pena concentrarsi sulle origini delle persone, bensì sulle loro capacità e i loro talenti individuali. Promuovere i potenziali significa pertanto anche abbattere le barriere discriminanti e rafforzare la partecipazione alla società. Infatti, «puntando sui potenziali di tutti i suoi abitanti, la Svizzera si dà i mezzi per affrontare il futuro e conservare il proprio posto in un mondo globale.»

Scarico 

Ordinazione

terra cognita

Manifestazioni

  • Potenziale - il valore aggiunto di una società di migrazione

    Convegno annuale CFM 2015

    La Commissione federale della migrazione CFM ha approfondito il tema del potenziale sull’arco dell’intero 2015. Alla sua seduta annuale ha invitato i presenti a guardare con occhio critico al dibattito attorno ai potenziali, che spesso e volentieri si concentra esclusivamente sull’aspetto dell’utilità economica. Da più parti è stata rilevata la necessità di considerare la Svizzera in quanto società delle migrazioni e di imparare ad approcciarsi alla diversità in modo creativo. In conclusione all’incontro, il presidente della CFM, Walter Leimgruber, ha affermato che, siccome la migrazione è una realtà quotidiana e del tutto ordinaria nella nostra società, nozioni quali potenziale e integrazione hanno senso soltanto se rapportate a tutti i membri della società. La società postmigratoria si distingue per le molteplici e svariate appartenenze dei propri componenti. Linee di demarcazione del tipo «i nostri e gli stranieri», «noi e gli altri» oppure «svizzeri e stranieri» sono ormai del tutto prive di senso.

  • Lavorare nella società delle migrazioni

    Convegno annuale della CFM 2016

Communicato stampa

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 20.04.2020