Scorcio storico

La politica d'integrazione in Svizzera è relativamente nuova. Le prime riflessioni sulla tematica dell'integrazione sono nate allorquando è apparso chiaramente che la politica di rotazione concepita nel contesto del reclutamento della manodopera straniera non era applicabile. In altri termini, i lavoratori ammessi in base a un permesso stagionale ottenevano dopo qualche tempo la trasformazione del permesso stagionale in permesso di dimora, godendo in tal modo del diritto al ricongiungimento familiare. In maniera più concreta si è però cominciato a parlare di politica d'integrazione solo dal momento in cui, grazie all'articolo 25a LDDS, è stato possibile prevedere un credito federale a favore di progetti volti a promuovere l'integrazione.

Parola magica «integrazione» – Cambiamento di paradigmo nella politica svizzera?
Articolo in tedesco di Simone Prodolliet

 

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 13.12.2017