terra cognita

La rivista terra cognita affronta discussioni d'attualità intorno ai temi della migrazione e dell'integrazione e presenta i risultati della scienza, della politica e della pratica in un formato facilmente leggibile. terra cognita si rivolge a un pubblico ampio: comuni, amministrazioni cantonali, servizi di integrazione, istituti scolastici e di formazione, università, attori della società civile e persone interessate.

terra cognita è una pubblicazione trilingue (italiano, francese, tedesco). Gli articoli sono redatti in una delle tre lingue, con una sintesi in una seconda.


terra cognita in formato flipbook

Il prodotto stampato terra cognita è completato dal sito www.terra-cognita.ch. Il sito contiene tutte le edizioni in formato PDF e in formato flipbook. Il formato flipbook permette di sfogliare la rivista online, sottolineare testi e munirli di osservazioni. È anche possibile stampare separatamente ogni articolo o scaricare in formato PDF.


tc33

Cittadinanza, diritti politici e possibilità di partecipazione

Chi è il «popolo»? Chi vi appartiene e chi no? Che cosa significa «cittadinanza» in una società altamente mobile, in cui sempre più persone possiedono più di un passaporto? Chi ha una doppia o tripla cittadinanza si sente meno leale nei confronti degli Stati di appartenenza di chi ne ha una sola?
Oltre a cercare di rispondere a queste domande, la presente edizione di terra cognita analizza le possibilità di partecipazione in una società in cui una grande fetta della popolazione non possiede alcun diritto politico formale. Come può influenzare le decisioni politiche chi vive, lavora e paga le imposte in Svizzera, ma i cui diritti politici sono limitati? Quali opzioni esistono per colmare questo deficit democratico? I testi presentati contengono anche ritratti di persone che rispecchiano le realtà della Svizzera contemporanea.

Ordinazione (terra cognita 33/2018)


tc_32

La gestione della migrazione sotto i riflettori

Gli «amministratori della migrazione» occupano generalmente una posizione scomoda. Taluni li considerano degli approfittatori di quella che definiscono un’industria dell’asilo e dell’integrazione gonfiata artificialmente, altri vedono in loro gli esecutori di un regime disumano. Che cosa si cela dietro le quinte dei servizi di migrazione, dei centri per l’asilo, delle autorità delle naturalizzazione o dei servizi d’integrazione? Chi sono le persone che giorno dopo giorno provvedono all’applicazione di numerose norme di legge in materia di stranieri, di asilo e di naturalizzazione. Come percepiscono il loro stesso ruolo? Come percepiscono le persone che si presentano da loro in veste di clienti? Qual è il loro margine di interpretazione delle norme? Cosa apprezzano e cosa non apprezzano? Come gestiscono il fatto di essere in permanenza sotto gli sguardi del pubblico?

Ordinazione (terra cognita 32/2018)


terra cognita 31

Stato – spazio – frontiere

Fondandosi sulle esperienze personali o percezioni individuali che hanno della nozione di frontiera diversi individui o gruppi di persone – cosmopoliti, nomadi globali, migranti life-style, frontalieri, coppie binazionali, membri del Corpo delle guardie di confine o persone ammesse provvisoriamente –, la presente edizione di terra cognita esplora il rapporto complesso che unisce Stato, spazio e frontiere. Fino a che punto occorre difendere la fortezza europea? In nome di un senso di giustizia globale non dovremmo farci gli avvocati delle frontiere aperte? Come mai in un mondo viepiù globalizzato sorgono sempre nuovi muri e sempre nuove iniziative che spronano a una crescente chiusura? I contributi della presente edizione propongono varierisposte, assai divergenti tra loro.

Ordinazione (terra cognita 31/2017)


terra cognita 30: Appartenenze

Zugehörigkeiten

Le persone con un passato migratorio sono sempre più numerose. Questo cosa significa per la società? Come si pone la società di fronte a questa realtà? Lo Stato come gestisce il fenomeno, lui che ha potere di decidere «chi fa parte e chi no»? Come si posizionano le persone, a prescindere dal loro passato migratorio o no? Quanta importanza ha poter designare un luogo in cui ci si senta «a casa propria», un luogo che si possa chiamare «patria»? L’ultima edizione di terra cognita tratta le «appartenenze», indissociabili da un percorso migratorio: ritratti, interviste, saggi e brevi analisi percorrono le numerose sfaccettature e i loro risvolti nei più svariati contesti.

Ordinazione (terra cognita 30/2017)


terra cognita 29

Wirtschaft und Arbeit im Fokus
Economie et travail en point de mire
Economia e lavoro sotto l’obiettivo

Alla costante domanda di manodopera qualificata dall’estero si oppongono i problemi legati all’integrazione di determinati gruppi di immigrati nel mercato del lavoro: cosa significa tutto ciò per l’economia? E per la società? A quali modelli ci si può riferire per un’integrazione professionale duratura? Quali strategie sembrano più promettenti? terra cognita 29 mette in luce le tendenze che si delineano oggi nella realtà svizzera del lavoro, getta uno sguardo sulla storia del lavoro in Svizzera, presenta alcuni progetti innovativi, dà la parola a imprenditori e rappresentati delle autorità e ritrae alcune personalità creative e professionisti rodati.

Ordinazione (terra cognita 29/2016)


terra cognita 28

Religion
Religione

Che ruolo svolge la religione per i migranti? Come cambiano le credenze e le pratiche religiose all’interno di queste comunità? Come si spiega il grande interesse del dibattito pubblico per temi religiosi a fronte di una crescente secolarizzazione della società? terra cognita 28 illustra la pluralità religiosa in Svizzera, esplora i dibattiti attorno alle questioni religiose e ideologiche, esamina l’importanza del dialogo interreligioso e affronta i quesiti che sorgono in relazione alla libertà religiosa, alla funzione dello Stato, alle pratiche individuali della fede e all’importanza della religione come fattore di differenziazione. Al centro troviamo i membri delle comunità religiose e non religiose, persone credenti e non credenti.

Ordinazione (terra cognita 28/2016)


terra cognita 27

Potenzial
Potentiel
Potenziale

In questo momento si parla molto di potenziale. La situazione politica e il forte interesse (dei media) per la presenza dei migranti in Svizzera sollevano dei quesiti per quanto riguarda i possibili approcci alla nozione di potenziale. Le competenze e i talenti degli immigrati sono riconosciuti e apprezzati? Quali sono i meccanismi che conducono a un pensiero a compartimenti stagni, falsando la visione della realtà? È concepibile un potenziale che vada oltre il solo utile economico? terra cognita imposta il dibattito sul potenziale in un'ottica diversa e in contrappunto rispetto al modo ricorrente di percepire i migranti ma anche la Svizzera in quanto società delle migrazioni.

Ordinazione (terra cognita 27/2015)


terra cognita 26

Emotionen und Sensibilitäten
Emotions et sensibilités
Emozioni e sensibilità

Quale altro tema scatena tante emozioni quanto la migrazione? Paura, rabbia, contrarietà, insicurezza e un diffuso senso di malessere tra i residenti di lunga data, ferite e dolorose esperienze di discriminazione tra gli immigrati. I sentimenti negativi tendenzialmente prevalgono ma ce ne sono anche di positivi, come l’impressione di essere fortunati e il senso di appartenenza. Umorismo e creatività permettono di trovare uno sfogo e di dare soluzioni inedite al problema dell’esclusione. terra cognita si immerge nel mondo delle emozioni connesse alla migrazione, presentando storie di vita e impressioni, interviste e analisi, colloqui (fittizi), reportage e saggi, anche nel desiderio di procurare un piacevole momento ai suoi lettori.

Ordinazione (terra cognita 26/2015)

Video- e Audio-Links


terra cognita 25: In fuga

Auf der Flucht
En fuite
In fuga

Da tempo non vi erano tante persone in fuga nel mondo comeoggi. Le cifre sconvolgono e incutono un senso d’impotenza. Che cosa si può fare davanti a tanto soffrire? C’è anche il rischiodi restare insensibili ai drammi umani che si celano dietro le nudecifre. terra cognita si reca in diverse regioni, in Europa e fuori Europa, che sono teatro di eventi drammatici, dà la parola agliattori più disparati, getta uno sguardo dietro i fondali di astratticoncetti politici e illustra le azioni concrete messe in campo peroffrire protezione.

Ordinazione (terra cognita 25/2014)


terra cognita 24: L'amore in tempi di migrazione

Liebe in Zeiten der Migration
L'amour au temps de la migration
L'amore in tempi di migrazione

Ogni anno migliaia di persone si trasferiscono in un altro Paese perché hanno conosciuto qualcuno durante un soggiorno all’estero oppure nel mondo virtuale. La migrazione per amore mette letteralmente le ali. I matrimoni tra persone di nazionalità diverse – nel frattempo oltre un terzo delle unioni contratte in Svizzera – rispecchiano tuttavia anche una società multiculturale. terra cognita dà un’occhiata agli sviluppi statistici, approfondisce le peculiarità delle relazioni binazionali e chiarisce le condizioni quadro giuridiche che riguardano queste coppie.

Ordinazione (terra cognita 24/2014)


terra cognita 23: Demografia e migrazione

Demographie und Migration
Démographie et migration
Demografia e migrazione  

terra congita propone un’analisi delle complesse interrelazioni tra demografia e migrazione: illustra trend demografici e approfondisce l’importanza della migrazione in una società che invecchia, soppesando le risposte politiche avanzate per limitare l’immigrazione. Il fulcro della presente edizione è però anche la «questione generazionale» nella popolazione migratoria. Qual è la situazione delle prime generazioni d’immigrati? Quali posizioni ricoprono i loro figli e i loro nipoti? terra cognita esamina inoltre le tipologie attribuite alla popolazione migratoria. Che cosa significa «passato migratorio» in termini statistici? Queste categorizzazioni si rivelano davvero utili e quali informazioni se ne possono trarre? Riflessioni critiche garantite!

Ordinazione (terra cognita 23/2013)


terra cognita 22: Dalla campagna

Übers Land
De la campagne
Dalla campagna

Quando si parla di immigrazione e integrazione viene subito da pensare ai centri urbani. Infatti, sono proprio questi centri ad attirare la maggior parte dei migranti. Tuttavia, anche le regioni rurali sono da sempre teatro dell'immigrazione – che si tratti di cittadini di altri Cantoni, di commercianti ambulanti o di manodopera straniera impiegata nell'agricoltura, nel turismo o da imprese rurali e periurbane di piccola o media grandezza. terra cognita si addentra in questo campo ancora poco esplorato, interrogandosi sulle specificità delle regioni rurali e gettando uno sguardo a progetti finalizzati a promuovere la coesione sociale. Le esperienze maturate suscitano nuove iniziative!

Ordinazione (terra cognita 22/2013)


terra cognita 21: Apertura e difesa in conflitto

Öffnung und Abwehr im Widerstreit
Esprit d'ouverture et attitude défensive en conflit
Apertura e difesa in conflitto

Ancora pochi anni fa, la mobilità geografica garantita dall'accordo sulla libera circolazione delle persone era considerata perlopiù non problematica. Oggi le opinioni non sono più così chiare. Cos'ha provocato questo cambiamento di percezione? L'analisi di ieri è stata forse uno sbaglio? Oppure le opinioni di oggi sono influenzate dalle varie iniziative popolari volte a contenere la migrazione? Quale politica è richiesta laddove la crescita diventa un problema? terra cognita ha cercato delle risposte a queste domande. La rivista offre anche une serie di informazioni sulle condizioni attuali in termini demografici, economici e politici.

Ordinazione (terra cognita 21/2012)


terra cognita 20: Mangiare e bere

Essen und trinken
Manger et boire
Mangiare e bere

Mangiare e bere in un contesto migratorio: i richiami sono molteplici e sorprendenti. Si pensi all’integrazione di pietanze esotiche nella cucina svizzera, al «salvataggio» di numerosi ristoranti di campagna grazie a gerenti, proprietari, cuochi di specialità o camerieri migranti, alle particolarità della realtà culinaria in una società pluralistica – per esempio l’aspetto gastronomico in occasione di feste interculturali, i diversi atteggiamenti di fronte a offerte culinarie o le campagne per un’alimentazione sana destinate ai migranti. La molteplicità dei richiami si manifesta anche nella ricchezza delle tradizioni giunte in Svizzera con i migranti e adattate ai gusti locali. Si pensi infine ai pasticceri grigionesi emigrati per cercare all’estero condizioni di vita migliori.

Ordinazione (terra cognita 20/2012)


terra cognita 19: Federalismo

Föderalismus
Fédéralisme
Federalismo

L'idea statale svizzera poggia sul principio secondo cui si disciplina a livello federale solo ciò che non può essere meglio gestito a livello cantonale. I Cantoni sono incaricati di eseguire anche mansioni di carattere chiaramente federale. Questo tipo di federalismo è perfettamente tangibile anche nel settore migratorio. Dipende dal Cantone se una persona proveniente da uno Stato non membro dell'UE è autorizzata a lavorare in Svizzera e a farsi raggiungere dai familiari. E non è che un esempio. Il federalismo dunque come sinonimo di apertura all'inventiva dei Cantoni? Ma non è al tempo stesso causa di disparità davanti alla legge? terra cognita cerca di rispondere a questi e altri quesiti attorno al federalismo.

Ordinazione (terra cognita 19/2011)


terra cognita 18: Lasciare la Svizzera

Die Schweiz verlassen
Quitter la Suisse
Lasciare la Svizzera  

Ritorno, emigrazione, migrazione ulteriore, allontanamento, espulsione, rimigrazione: ci sono molti modi di lasciare la Svizzera. C'è chi parte spontaneamente e chi perché obbligato. Chi torna in patria dopo un lungo soggiorno in Svizzera e chi desidera lasciare la patria svizzera per emigrare altrove. Alcuni considerano la Svizzera come una sosta sul loro percorso di vita, progettando più tardi di tornare in patria o di proseguire a destinazione di altro Paese. Infine, c'è chi è obbligato a lasciare la Svizzera perché allontanato o espulso. I politici e i media si concentrano perlopiù sull'immigrazione, terra cognita vuole puntare i riflettori sull'emigrazione e il ritorno.

Ordinazione (terra cognita 18/2011)


terra cognita 17: Citoyenneté

Citoyenneté

Non molto tempo fa, solo i cittadini maschi di nazionalità svizzera potevano pronunciarsi su questioni politiche. Oggi la partecipazione politica è limitata per un quinto delle donne e degli uomini residenti in Svizzera, per il fatto che non posseggono un passaporto svizzero. In compenso, i registri di voto contano circa 130'000 Svizzeri all'estero. I cittadini dell'UE, dal canto loro, possono votare in ogni Stato dell'UE. Gli articoli della presente edizione di terra cognita mostrano che la concessione dei diritti politici – e di quali – è una questione di definizione. La citoyenneté è un bene negoziabile.

Ordinazione (terra cognita 17/2010)


terra cognita 16: Bambini e giovani

Kinder und Jugendliche
Enfants et jeunes
Bambini e giovani

Circa un quarto dei bambini e giovani in Svizzera hanno un passato migratorio. Tuttavia le loro esperienze della migrazione sono alquanto diverse. Hadis, figlio di un ex stagionale, era l'unico allievo straniero della sua classe, sulla riviera zurighese. I genitori di Denny provengono dal Vietnam. Lui è cresciuto a Basilea ed è impegnato nella sua scuola in qualità di mediatore dei conflitti. Tatiana vive illegalmente a Ginevra da ormai 14 anni. In questo numero, terra cognita dà loro la parola.

Ordinazione (terra cognita 16/2010)


terra cognita 15: Transnazionalità

Transnationalität
Transnationalité
Transnazionalità

Le «relazioni transnazionali» sono diventate un tema di grande interesse nella ricerca e in politica. In questo contesto è importante considerare che i migranti non vivono isolati in un Paese straniero, ma curano contatti economici, sociali e politici sia con il loro Paese d'origine che con i loro connazionali o con le persone appartenenti al loro gruppo nazionale, etnico o religioso in tutto il mondo. Questo dato di fatto pone la politica dell'integrazione dinanzi a nuove sfide.

Ordinazione (terra cognita 15/2009)


terra cognita 14: Il nuovo panorama migratorio

Neue Migrationslandschaft
Le nouveau paysage migratoire
Il nuovo panorama migratorio

Le cifre parlano chiaro: il panorama migratorio della Svizzera è cambiato radicalmente. I migranti poco qualificati e non accompagnati provenienti dall'Europa meridionale hanno lasciato il posto a manodopera altamente qualificata o accademica, spesso accompagnata dalla famiglia, proveniente da Germania e Gran Bretagna. I rilevamenti statistici come pure innumerevoli osservazioni quotidiane confermano la tendenza che è andata delineandosi da dieci anni a questa parte.

Ordinazione (terra cognita 14/2009)


terra cognita 13: Identità

Identitäten
Identités
Identità

Nelle discussioni (politiche) attorno all'integrazione, la nozione d'identità in una società pluralistica emerge - esplicitamente o anche solo implicitamente - dai valori societali e dalla coesione sociale. In tali contesti, che significato ha la parola «noi»? E chi sono gli «altri»? terra cognita analizza i vari aspetti di queste domande, a prima vista molto semplici: toccano una tematica politica estremamente scottante, illustrano appartenenze e demarcazioni e sono utilizzate per creare sempre nuovi riferimenti per le identità collettive.

Ordinazione (terra cognita 13/2008)


terra cognita 12: Sport

Sport

Lo sport stimola, riunisce, separa: non lascia nessuno indifferente! Ma cosa centra lo sport con la migrazione? Ebbene, centra eccome! Scrutando attentamente i vari aspetti di questa tematica si scopre, come fa terra cognita, che lo sport ha un ruolo importante nella formazione dell'identità (nazionale). Questa edizione presenta sportivi di successo di origine straniera che, grazie alla loro carriera, sono riusciti a trovare una nuova patria. Analizzando il nesso tra integrazione e sport, terra cognita illustra come anche lo sport funge da motore per i moti migratori.

Ordinazione (terra cognita 12/2008)


terra cognita 11: I media

Die Medien
Les médias
I media

Una normale giornata «mediatica» comincia con la lettura del quotidiano gratuito e finisce con l'ultima edizione del telegiornale. Nel frattempo si è magari letto anche un giornale pagato, si è sentito il radiogiornale e si è navigato su un portale «News» per vedere in anteprima cosa diranno i giornali di domani. I massmedia concorrono a forgiare l'idea che ci facciamo del mondo – e quindi anche l'idea che ci facciamo della migrazione e dell'integrazione. terra cognita illustra il modo in cui vengono presentate le persone migranti nonché le aspettative di queste persone nei confronti dei media, offrendo nuovi spunti per discussioni sul ruolo dei media per l'integrazione.

Ordinazione (terra cognita 11/2007)


terra cognita 10: Lingue

Sprachen
Langues
Lingue

La lingua è considerata la «chiave dell'integrazione». Ma è davvero cosi? Si e no. terra cognita illustra i diversi aspetti della connessione tra lingua e integrazione. Ne emerge che il fatto di aver imparato una lingua nazionale non basta, da solo, per pronunciarsi sul grado d'integrazione di una persona. Vi è anche tutta una serie di sfide legate all'apprendimento linguistico e al confronto con il plurilinguismo svizzero: condizioni generali favorevoli, una politica coerente in materia linguistica, la sensibilità nei confronti delle minoranze e della complessità del plurilinguismo nonché una maggiore coscienza del potenziale di cui dispongono i migranti. Flisni shqip?

Ordinazione (terra cognita 10/2007)


terra cognita 9

Welche Integration?
Quelle intégration?

Integrazione? Questa nozione è soggetta ad alta congiuntura. L'insieme degli ambienti politici è concorde nell'affermare che l'integrazione dei migranti riveste grande importanza ed è indispensabile. Ma che orientamento dare a questo processo? Quali aspettative vengono riposte negli immigrati e quali nella società nel suo insieme? Quali contenuti racchiude la nozione «integrazione»? terra cognita approfondisce lo sviluppo del dibattito politico riguardante l'integrazione e illustra sia le comunanze sia anche le incompatibilità.

Ordinazione (terra cognita 9/2006)


terra cognita 8: Créations suisses

Créations suisses

La produzione culturale in Svizzera beneficia da sempre di diversi influssi esterni. terra cognita getta uno sguardo sull’apporto dei migranti alla scena artistica e culturale della Svizzera. Appare chiaramente che la riflessione sul processo d’integrazione e lo scambio tra artisti con un bagaglio culturale diverso danno luogo a una produzione artistica – «créations suisses» – oltremodo interessante.

Ordinazione (terra cognita 8/2006)


terra cognita 7: Ouvertüre

Ouvertüre

«Apertura delle istituzioni» è sinonimo di cambiamento di prospettiva. Il fatto di tenere conto della diversità della popolazione e di considerare tale diversità con rispetto influisce Sulla struttura delle organizzazioni e sul loro modo di espli-care le loro mansioni. terra cognita presenta pertinenti processi in seno ad amministrazioni, all'economia e alle istituzioni della società civile.

Ordinazione (terra cognita 7/2005)

 


terra cognita 6: Violenza

Gewalt
Violence
Violenza

Cosa c'è di «specifico agli stranieri» nella discussione attorno alla violenza? terra cognita illustra diversi aspetti ad essa connessi: l'ambiguità delle statistiche, l'influsso di condizioni sociali quadro o una pericolosa associazione tra violenza e provenienza culturale. Diverse azioni in corso illustrano le modalità della prevenzione e dell'assistenza alle vittime corne pure agli autori di atti di violenza.

Ordinazione (terra cognita 6/2005)


terra cognita 5: Abitato

Wohnen
Habitat

Profumi esotici che esalano dalla cucina dei vicini, la concentrazione degli immigrati in veri e propri ghetti, i conflitti per la realizzazione di luoghi di preghiera per la comunità mussulmana — questi sono alcuni dei cliché classici che intervengono facilmente quando si affronta la tematica «integrazione e habitat». terra cognita si addentra oltre i pregiudizi per analizzare i diversi aspetti relativi alla tematica dell'alloggio, della politica dell'habitat nonché della pianificazione del territorio.

Ordinazione (terra cognita 5/2004)


terra cognita 4: Naturalizzare

Einbürgern
Naturaliser
Naturalizzare

I dibattiti attorno alla naturalizzazione non lasciano indifferenti. Toccano una tematica che è ben lungi dal suscitare il consenso generale. Chi è ammesso, chi è escluso? In occasione dell'imminente revisione della legislazione sulla cittadinanza svizzera, terra cognita analizza i quesiti che si pongono in merito alla naturalizzazione e prepara per così dire il terreno in vista di una discussione oggettiva e concreta. A proposito, lo sapevate che praticamente uno Svizzero su dieci è naturalizzato?

Esauriti (terra cognita 4/2003)


terra cognita 3: Lavorare

Arbeiten
Travailler
Lavorare

In Svizzera, un'ora di lavoro su quattro è effettuata da una persona con passaporto straniero. Ma il fatto di avere un posto di lavoro non basta per essere socialmente integrati nel nostro Paese. La presente edizione di terra cognita si china sui nuovi risultati dell’analisi delle ineguaglianze sociali sul mercato del lavoro e presenta alcune piste possibili per rimediare al fenomeno.

Esauriti (terra cognita 3/2003)


terra cognita 2: Formazione

Bildung
Formation
Formazione

Spesso la formazione è considerata la chiave del processo d'integrazione. Da dove viene questa convinzione? È ancora valida? Come bisogna valutarla? Qual è il livello di formazione dei migranti in Svizzera? Quali sono le possibilità per i nuovi arrivati di entrare nel nostro sistema di formazione? La presente rivista tenta di rispondere in particolare ai quesiti che si pongono nel campo delle offerte di formazione post-obbligatoria.

Esauriti (terra cognita 2/2002)


terra cognita 1: Quale cultura?

Welche Kultur?
Quelle culture?
Quale cultura?

Il termine «cultura» à utilizzato nei contesti più disparati e per ragioni diverse. Lo si impiega per giustificare dei modi di vita, tentare di spiegare i conflitti o categorizzare l'ignoto. Il presente numero è dedicato a una riflessione critica sulla nozione di cultura nel contesto della migrazione.

Esauriti (terra cognita 1/2002)

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 09.03.2017