Studi

Donne migranti: il loro contributo alla Svizzera

Donne migranti: il loro contributo alla Svizzera

Chi sono le donne migranti in Svizzera? Dove si collocano nella società?  Quale altro contributo forniscono al di là di quello economico? La Commissione federale della migrazione CFM pubblica un rapporto (in tedesco) e un rapporto sintetico (in tedesco e in francese) contenente fatti e risposte.

Scarico versione originale tedesca  
Scarico rapporto sintetico in tedesco   Scarico rapporto sintetico in francese


Naturalizzazione agevolata dei giovani stranieri della terza generazione: un bilancio

studie-erleichterte-einbuergerung-f

Dal 15 febbraio 2018 gli stranieri i cui nonni hanno vissuto in Svizzera hanno la possibilità di ottenere la naturalizzazione agevolata. A un anno di distanza la Commissione federale della migrazione CFM stila un bilancio della situazione sulla base di un sondaggio realizzato su suo incarico.

Scarico riassunto in tedesco   Scarico versione originale francese


Cittadinanza e democrazia nell’era della migrazione transnazionale

studie-doppelbuergerschaft-i

contesto, opportunità e rischi della doppia cittadinanza

Sintesi
Il fatto che sempre più persone possiedano più di una cittadinanza suscita dibattiti a volte molto accesi sia all’interno che all’esterno dei confini nazionali. Anche in Svizzera si intensificano le discussioni politiche e le iniziative parlamentari sul tema della cittadinanza doppia o plurima. Il presente studio offre per la prima volta una panoramica completa degli sviluppi demografici e giuridici su questo tema e presenta le opportunità e i rischi della doppia cittadinanza da diversi punti di vista. Lo studio include quindi fatti e argomentazioni per il dibattito politico in un ambito in cui – come in molti altri ambiti della politica della migrazione – abbondano i preconcetti e le reazioni emotive.

Scarico   Ordinazione versione tedesca (n. d'articolo 420.934.D)   Ordinazione versione francese (n. d'articolo 420.934.F)
Factsheet    


Guida per un buon sostegno alla prima infanzia. Racconti di apprendimento e conoscenza.

mat_fruehfoerderung_i-1

Il sostegno precoce è positivo per qualsiasi bambino in quanto particolarmente efficace nello sviluppo delle facoltà motorie, linguistiche, cognitive e sociali. Sono in particolare i figli di famiglie socialmente ed economicamente disagiate ad approfittare nella prima infanzia delle offerte formative, assistenziali ed educative. Approfittando di tali programmi, le possibilità di riuscita al momento di cominciare l’asilo o la scuola migliorano anche per i bambini di famiglie dove non si parla nessuna delle lingue nazionali svizzere.

2012, 23 pagine, I

Scarico   Ordinazione (n. d'articolo 420.930.I)


La naturalizzazione in Svizzera: Evoluzione 1992–2010

La naturalizzazione in Svizzera

Lo studio intitolato «La naturalisation en Suisse – Evolution 1992–2010» riprende quello di Piguet e Wanner (2000), fa il punto della situazione sulla letteratura svizzera in materia di naturalizzazione dal 2000 a oggi e illustra i tassi standardizzati di naturalizzazione a seconda della nazionalità, tanto a livello nazionale quanto di singola entità geografica (Cantoni, Comuni, agglomerati, distretti, ecc.). Lo studio copre il periodo compreso tra il 1992 e il 2010, fornendo nel contempo qualche elemento sugli anni anteriori al 1992 (data dell'entrata in vigore dell'ultima grande revisione della legge sulla cittadinanza; LCit). Prende inoltre in esame i fattori che influenzano le naturalizzazioni e le ripercussioni che potrebbero scaturire da una nuova revisione della LCit.

2012, 12 pagine, I

Scarico


Margine di manovra nel federalismo: La politica migratoria nei Cantoni

Margine di manovra nel federalismo: La politica migratoria nei Cantoni

Breve presentazione

La Commissione federale della migrazione CFM ha voluto saperne di più sulla prassi dei Cantoni, ovvero sull'applicazione del diritto in materia di stranieri nei settori rientranti nella sfera di competenza cantonale: naturalizzazione, soggiorno durevole, ammissione (ricongiungimento familiare e migrazione per motivi di lavoro), asilo e casi di rigore. Le interessava sapere in che modo i Cantoni utilizzano il loro margine di discrezionalità e individuare le opportunità e i rischi connessi.

2011, 12 pagine, I

Scarico   Ordinazione (N. d'articolo 420.927.I)


L'alloggio «conveniente» quale presupposto per il ricongiungimento familiare

Integrazione e abitato: L’alloggio «conveniente» quale presupposto per il ricongiungimento familiare

Integrazione e abitato: Studio sulla prassi nei cantoni

Il contributo è incentrato sulla questione dell'«alloggio conveniente» quale presupposto per il ricongiungimento familiare. L'autorizzazione del ricongiungimento familiare per i titolari di un permesso di dimora annuale dipende tra l'altro dall'esistenza di un alloggio conveniente. Tuttavia, né l'obiettivo della disposizione né la nozione stessa di alloggio conveniente appaiono chiari. L'applicazione di questa nozione giuridica indeterminata incombe ai Cantoni. Attualmente sussistono forti divergenze nella prassi. L'autore giunge alla conclusione della necessità di armonizzare ed esaminare in maniera critica le diverse prassi.

2004, 58 pagine, D/F/I

Scarico


Pianficazione del territorio nella società pluralistica

Integrazione e abitato: Pianficazione del territorio nella società pluralistica

Integrazione e abitato

La presente pubblicazione riunisce diversi contributi sul tema della pianificazione del territorio nonché dei bisogni specifici delle minoranze. Una perizia effettuata su incarico della CFS dalla Prof. Regina Kiener e da Mathias Kuhn, esamina il trattamento dei luoghi di culto dal profilo del diritto edile e pianificatorio, alla luce della libertà di credo e di coscienza. La perizia giunge alla conclusione che il diritto pianificatorio di per sé non contiene elementi discriminatori ma che al momento dell'applicazione del diritto possono insinuarsi disparità di trattamento nei confronti di talune comunità religiose.

2004, 68 pagine, D/F/I

Scarico   Ordinazione (N. d'articolo 420.913)


Altre pubblicazioni nella serie Documentazione sulla politica migratoria:

Vedi pagina tedesca o francese

Protection des migrants forcés

Protezione degli sfollati

2014
100 pagine, E/D/F

 


Demographie

Demografia, risorse e il significato della migrazione

2013
56 pagine, D/F


I «sans-papiers» in Svizzera

I «sans-papiers» in Svizzera

2010
92 pagine, D/F


mat_citoyennete_d

Citoyenneté

2010
28 pagine, D/F


Donne in migrazione

Donne in migrazione

2009
64 pagine, D/F

 


mat_nous_d

Wir, ich - die anderen

2009
32 pagine, D/F


Ammissione di gruppi di rifugiati e aiuto sul posto

Ammissione di gruppi di rifugiati e aiuto sul posto

2008
20 pagine, D/F
 


Prevenzione della violenza giovanile

Prevenzione della violenza giovanile

2006
64 pagine, D/F


Integrazione e lavoro

Integrazione e lavoro

2003
58 pagine, D/F


Kurzerwerbsaufenthalte in der Schweiz

Soggiorni brevi per attività lucrativa

2013
99 pagine, D/F


mat_alter_d

Gli migranti anziani

2012
90 pagine, D/F


Rinvio. Espulsione.

Rinvio. Espulsione.

2010
68 pagine, D/F


Vita musulmana in Svizzera

Vita musulmana in Svizzera

2010
56 pagine, D/F


mat_wege_kommunikation_d

Wege zu einer besseren Kommunikation

2009
24 pagine, D/F
 


Sostegno alla prima infanzia

Sostegno alla prima infanzia

2009
56 pagine, D/F


Valutazione Programma dei punti fondamentali 2004-2007

Valutazione Programma dei punti fondamentali 2004-2007

2008
116 pagine, D/F


Integrazione e abitato: Migliorare la qualità di vita nei quartieri svantaggiati

Migliorare la qualità di vita nei quartieri svantaggiati

2005
52 Seiten, D/F


vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 18.07.2012