L’orientamento strategico della cooperazione internazionale non è efficace

Parere della Commissione federale della migrazione sul rapporto esplicativo concernente la politica migratoria internazionale della Confederazione Svizzera e sui relativi progetti di decreti federali Cooperazione 2021–2024

Informazioni, CFM, 02.09.2019

L’orientamento strategico della cooperazione internazionale (CI) per gli anni 2021–2024 punta a rafforzare il legame strategico tra la CI e la politica migratoria. L’obiettivo è che, in futuro, la migrazione sia un punto all’ordine del giorno delle consultazioni politiche e venga inclusa tra i settori di cooperazione nei negoziati condotti con i Paesi prioritari per stipulare nuovi accordi quadro di CI. In futuro, la Direzione dello sviluppo e della cooperazione (DSC), la Divisione Sicurezza umana (DSU) e la Segreteria di Stato dell’economia (SECO) dovrebbero tenere sistematicamente conto delle questioni migratorie nelle rispettive strategie nonché sfruttare meglio le opportunità offerte dalla migrazione anche al di fuori del bacino dei Paesi prioritari.

Pur non opponendosi in linea di principio a un legame più stretto tra la CI e la politica migratoria, la Commissione federale della migrazione CFM non ritiene efficace l’orientamento strategico proposto. È infatti convinta che la Svizzera abbia bisogno di una politica migratoria estera indipendente e coerente, riconosciuta come settore essenziale della politica estera, inserita in una struttura adeguata all’interno dell’Amministrazione federale e dotata di fondi propri. Questa politica migratoria estera dovrebbe basarsi su un approccio pangovernativo («Whole of Government Approach»), sia dal punto di vista strategico che in termini di attuazione. Dovrebbe essere improntata sul lungo periodo e mirare, in collaborazione con i Paesi partner, a creare strutture economiche, politiche e sociali (e civili) che offrano ai cittadini prospettive per il futuro.

Il rafforzamento del legame tra la CI e la politica migratoria prospettato nel rapporto esplicativo concernente la cooperazione internazionale 2021–2024 interferisce con lo sviluppo di una politica migratoria indipendente e coerente, la cui urgenza è giustificata dalla dimensione globale e dalla complessità del fenomeno migratorio.

Dokumentation

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 02.09.2019