Ottimizzazione delle misure collaterali alla libera circolazione delle persone

Informazioni, CFM, 05.12.2014

In linea di massima, la CFM è favorevole alla libera circolazione delle persone. L’attuazione dell’articolo 121a Cost., che sottopone il soggiorno della manodopera straniera a tetti massimi e contingenti, indurrà un maggior ricorso dell’economia a dimoranti di breve durata e persone soggette all’obbligo di notifica in caso di andamento congiunturale favorevole di lungo periodo. In quest’ottica occorre caldeggiare l’ottimizzazione delle misure collaterali, che consente di limitare le situazioni lavorative precarie. Al tempo stesso tutela le condizioni salariali e lavorative sul mercato del lavoro svizzero, il che concorre alla pace sociale. Lottando contro gli abusi in termini di condizioni salariali e lavorativi si accresce inoltre l’accettazione della libera circolazione delle persone in seno alla popolazione.

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 05.12.2014