Informazioni per i media 2018

Comunicati (18.12.2018 - CFM)

Possedere due nazionalità significa non dover scegliere tra l’una o l’altra

Uno Svizzero su quattro, all’interno come all’esterno dei confini nazionali, ha almeno due nazionalità. Sempre più persone acquisiscono la doppia cittadinanza alla nascita. L’aumento del numero di Svizzeri con doppia nazionalità mette viepiù tra parentesi la classificazione semplicistica tra «Svizzeri» e «stranieri». La doppia cittadinanza riflette una realtà della nostra società. Tuttavia il fenomeno non cessa di risvegliare emozioni e di sollevare quesiti, primi tra tutti quelli dell’appartenenza e della lealtà. Gli esempi più evidenti sono gli sportivi e i politici binazionali. Lo studio della Commissione federale della migrazione CFM presenta per la prima volta una panoramica a 360 gradi sull’evoluzione del fenomeno con le opportunità e i rischi che comporta.

Comunicati (28.11.2018 - CFM)

La CFM appoggia la sigla da parte svizzera del patto mondiale sulla migrazione

La Commissione federale della migrazione CFM appoggia la partecipazione svizzera al patto dell’ONU sulla migrazione. Il patto è un’iniziativa su scala mondiale a favore di una politica migratoria perenne ed efficace; offre vantaggi diretti per la politica migratoria della Svizzera. I 23 obiettivi che i Paesi si sono impegnati a raggiungere aderendo al patto sono misurati ed equilibrati. Ogni Stato può decidere in autonomia quali strumenti attuare. Il patto stipula espressamente che gli Stati potranno continuare a definire la propria politica migratoria e regolamentare la migrazione.

Comunicati (07.11.2018 - CFM)

Ripensare lo Stato: partecipazione, diritti politici, cittadinanza, nazionalità

Il convegno annuale della Commissione federale della migrazione CFM, che si terrà l’8 novembre 2018 alla Kursaal di Berna, sarà nuovamente dedicato al tema "Ripensare lo Stato", ma questa volta l’attenzione si concentrerà sulle questioni di partecipazione, diritti politici e cittadinanza: che cosa significa "nazionalità" in una società altamente mobile, in cui sempre più persone possiedono più di un passaporto? Il pensiero dicotomico (da una parte gli Svizzeri – dall’altra gli stranieri) ha ancora senso se circa un quarto degli Svizzeri ha la doppia cittadinanza? Quali possibilità ha chi vive in Svizzera ma non ha il passaporto rosso di partecipare alle decisioni politiche?

Comunicati (25.10.2018 - CFM)

L’iniziativa per l’autodeterminazione indebolisce i diritti fondamentali

In Svizzera, l’iniziativa per l’autodeterminazione indebolisce i diritti umani internazionali e priva il Paese della possibilità di presentare ricorso alla Corte europea dei diritti dell’uomo (Corte EDU). Mette inoltre a repentaglio la certezza del diritto nelle relazioni internazionali e compromette la credibilità della Svizzera quale partner contrattuale affidabile. Tutto ciò ha conseguenze di vasta portata, soprattutto per un Paese piccolo come la Svizzera.

Comunicati (19.09.2018 - CFM)

Mostra "FUGGIRE"

Ogni giorno ci giungono nuove immagini di persone in fuga. La mostra "Fuggire" cerca di farci capire cosa significa veramente dover abbandonare casa, lavoro, famiglia e patria per arrivare in un luogo dove nessuno vi aspetta. I Paesi maggiormente colpiti sono quelli di provenienza o immediatamente vicini. "Fuggire" si interroga tuttavia anche sulle conseguenze per la Svizzera e per Lucerna. La mostra itinerante, che ha già riscontrato ampio successo in altre località svizzere, sarà ospite del Museo di storia di Lucerna dal 5 ottobre 2018 al 10 marzo 2019.

Comunicati (15.02.2018 - CFM)

La CFM agevola la naturalizzazione agevolata

Da subito i giovani stranieri i cui nonni sono vissuti in Svizzera hanno la possibilità di ottenere la naturalizzazione agevolata. Con un videoclip e un sito internet sul tema, la Commissione federale della migrazione CFM si rivolge ai giovani stranieri della terza generazione per spiegare loro passo per passo come beneficiare di questa nuova possibilità.

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 23.01.2018

Contatto

Sibylle Siegwart Commissione federale della migrazione
T
+41 58 465 85 02
Contatto