Che cosa vuol dire essere in fuga?

Comunicati, CFM, 04.04.2017

Ogni giorno ci giungono nuove immagini di persone costrette a fuggire. Ma che cosa significa dover abbandonare la casa, il lavoro, la famiglia, il proprio Paese? La mostra FUGGIRE, allestita nel Museo cittadino di Aarau, consente alle visitatrici e ai visitatori di farsi un’idea di che cosa vuol dire vivere questa esperienza. Dopo il successo riscontrato presso il museo nazionale di Zurigo, la mostra itinerante FUGGIRE sarà visibile dal 6 aprile al 17 settembre 2017 al museo cittadino di Aarau. Dal 18 maggio 2017 sarà completata mediante 10 storie di fuggiaschi stabilitisi nella capitale argoviese. L’inaugurazione avrà luogo il 5 aprile 2017.

Oggi oltre 65 milioni di persone nel mondo sono in fuga. Non si registrava un numero di sfollati e di profughi così alto dalla Seconda Guerra mondiale. La mostra affronta questo tema da diversi punti di vista e, raccontando le biografie di persone costrette a fuggire, rende le visitatrici e i visitatori partecipi del cammino duro e travagliato che devono affrontare i profughi e le loro famiglie. L’obiettivo è far sì che comprendano che cosa significa intraprendere un viaggio lungo e pericoloso per raggiungere un Paese straniero in cui non c’è nessuno in attesa, di cui non si parla la lingua e in cui non ci si sente a casa. Ma in cui si ripongono tutte le speranze.

Attraverso la mostra le visitatrici e i visitatori possono percorrere le fasi di una fuga e, tramite le immagini filmate dal regista Mano Khalil – anche lui un profugo – diventare testimoni di un viaggio difficile e faticoso, scoprendo chi ottiene protezione in Svizzera o in altri Paesi e chi no. Imparano inoltre a conoscere il funzionamento dell’aiuto internazionale, da cui dipende la vita di oltre il 90 per cento dei profughi, in che modo la Svizzera contribuisce a questo aiuto internazionale e come funziona la procedura di richiesta d’asilo.

La mostra FUGGIRE è il frutto di un progetto comune della Commissione federale della migrazione (CFM), della Segreteria di Stato della migrazione (SEM), dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati (ACNUR) e della Direzione dello sviluppo e della cooperazione (DSC).

Documentazione

vai a inizio pagina Ultimo aggiornamento 04.04.2017

Contatto

Per domande generali si prega di rivolgersi a:

Kaba Rössler
responsabile del Museo cittadino di Aarau

T         +41 62 836 01 36
Contatto

 
Per domande specialistiche sono a disposizione:

DFAE/DSC

George Farago
portavoce DSC

T         +41 58 463 11 28
Contatto

CFM

Sibylle Siegwart Direttrice supplente e addetta all’informazione CFM
T
+41 58 465 85 02
Contatto

SEM

Informazione e comunicazione SEM
T
+41 58 465 78 44
Contatto

ACNUR

Julia Dao
responsabile per la comunicazione dell’Ufficio di collegamento per la Svizzera e il Liechtenstein ACNUR

T         +41 22 739 85 69
Contatto