Giornata mondiale del rifugiato 2020: sussidio didattico virtuale «Fuggire»

Berna, 17.06.2020 - Il 20 giugno, giusto in tempo per la Giornata mondiale del rifugiato, la mostra di successo «Fuggire» va online. L’omonimo sussidio didattico virtuale offre ai giovani la possibilità di ripercorrere le varie tappe di una fuga e di comprendere meglio le difficoltà legate a situazioni simili e alla condizione di profugo. La piattaforma online è disponibile in italiano, francese, tedesco e inglese.

Il sussidio didattico virtuale «Fuggire» si basa sui materiali progettati per la mostra omonima, che ha aperto le sue porte al pubblico nel 2016 al Museo nazionale di Zurigo per poi essere ospitata da vari altri musei in Svizzera, attirando nel complesso circa 100 000 visitatori e oltre 1800 classi scolastiche. La versione online è stata realizzata per soddisfare le richieste provenienti da più parti e nasce dalla collaborazione con l’Alta scuola pedagogica di San Gallo.

I contenuti della mostra sono ora disponibili online, pronti per un tour virtuale. Sebbene il sussidio didattico sia stato sviluppato in primo luogo per le scuole dei livelli secondari I e II, alcune sezioni (p. es. «Persone» e «E tu?») sono adatte anche per bambini più piccoli.

La mostra illustra la tematica della fuga da diversi punti di vista e, attraverso alcune biografie caratteristiche, permette di esplorare i percorsi difficili e differenziati dei migranti. I giovani visitatori possono ripercorrere le varie tappe di una fuga e diventare testimoni degli strenui e pericolosi viaggi di queste persone grazie alle riprese cinematografiche del regista Mano Khalil, lui stesso ex rifugiato. Il sussidio didattico permette inoltre di apprendere come si svolge la procedura d’asilo e chi è riconosciuto come rifugiato in Svizzera. Illustra infine il funzionamento dell’aiuto internazionale, dal quale dipende oltre il 90 per cento dei profughi in tutto il mondo.

«Fuggire» è il frutto di un progetto comune della Commissione federale della migrazione (CFM), della Segreteria di Stato della migrazione (SEM), dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati (ACNUR) e della Direzione dello sviluppo e della cooperazione (DSC).


Indirizzo cui rivolgere domande

www.flucht-fuir.ch

CFM:
Sibylle Siegwart, Commissione federale della migrazione, T +41 58 465 85 02

SEM:
Informazione e comunicazione SEM, T +41 58 465 78 44

ACNUR:
Vincent Burgy, responsabile della comunicazione ACNUR per la Svizzera e il Liechtenstein, T +41 31 309 60 92



Pubblicato da

Commissione federale della migrazione
http://www.ekm.admin.ch

Segreteria di Stato della migrazione
https://www.sem.admin.ch/sem/it/home.html

Ultima modifica 10.06.2020

Inizio pagina

Abonnarsi ai comunicati

https://www.ekm.admin.ch/content/ekm/it/home/aktuell/mm.msg-id-79473.html